Archivio per la categoria ‘My Blog Music Collection’

#Manifesto

Pubblicato: 11 gennaio 2015 in MUZYQ 2015, My Blog Music Collection, Thinking

images

SEARCH YOUR SOUL FOR LIFE!

WE ARE ARTISTS

WE MUST BREAK FREE

WE ARE NOT FOLLOWERS

WE ARE NOT GENRES

WE ARE LIMITLESS!

This Is The Time For Great Illumination

Thousands Upon Thousands of Us

Warriors In Music And Arms

Have Stood Together for a Century

Driving The Boundaries of Our Own Creation Forward

Time and Time Again

We Stand as A Counter Culture

An Answer To The Mundane, Dreary Normalcy of Plain Existence

And Flash Wild Colors and Movements

To Form Tilted Paths Towards Righteousness

We Are a Unit of Musical Harmony

And Empowered Singularity

That Exists To Give Glorious Meaning and Purpose To Life

Yes, We Are So Vastly Different

It’s Our Differences That Make Us So Unique

That Makes Music Such an Unstoppable Cataclysmic Force For Good

We Have The Ability To Make Music That Can Sound One Way On a Certain Day

And Completely Different The Next

The Context of Unpredictability Is Our Greatest Weapon Against Malaise

We Should Not Listen To Those Would Would Define Us In One Light

We Should Not Allow Ourselves To Be Cast Into a Single ‘Genre’ or ‘Style’

WE ARE ARTISTS

That In Itself Is The Only Genre We All Share

We Must Refuse To Confine Our Works To One Mold

WE MUST BREAK FREE

We Are Not Cookie Cutters

WE ARE NOT FOLLOWERS

WE ARE NOT GENRES

WE ARE LIMITLESS!

Annunci

Fisico & Politico

Io sono fisico, ma anche politico

Un corpo solido immerso in un liquido

Io sono ritmico, ma anche melodico

Io sono mitico, un fatto storico

Un corpo in bilico sul filo logico

Io sono ritmico, bestiale come il fisico!

Io sono euforico, ma malinconico

Un corpo mistico con lato comico

 

Nessuno sa il confine…

Nessuno sa la fine…

Io sono fisico ma anche politico

un corpo solido messo in un liquido

io sono ritmico ma anche melodico

un corpo liquido ma sono un solido

 

Ah io sono fisico-logico, fisiologico

in questo mondo digitale non trovo un filo logico

come il poeta ha ragione chi è felice ma non si dice

così tanto abituato alle macchine che non so più fare 1+1 senza calcolatrice

la mente costruisce la mano che distrugge

una legge uguale per tutti ci sfugge

 

Nessuno sa il confine

nessuno sa la fine

Io sono fisico ma anche politico

un corpo solido messo in un liquido

io sono mitico un fatto storico

un corpo in bilico sul filo logico

 

Io sono ritmico bestiale come il fisico

il dolore bende ti prende

come la pioggia quando scende

devi imparare a perdere

a mantenere il tempo

in Italia devi imparare a perdere tempo

non sono io che scrivo

le rime mi cercano

ruotano in cerchio

se non le senti aspetta un attimo

che le fondo come l’oro

stile liquido scorre

mille paranoie spariranno anche loro

 

Nessuno sa il confine

nessuno sa la fine

Io sono fisico ma anche politico

un corpo solido messo in un liquido

io sono euforico ma malinconico

un corpo mistico con lato comico

Il bello sta nel mezzo

ma quello che comincia finisce

come questo pezzo

come questa notte

aspettandoti da solo

aspettando il sole

guardando ragazze sole

giro, miro, tiro, sparo parole

ho doti canore

nell’industria musicale che ci spinge come carriole

i pensieri che si incastrano con queste rime

tra il sogno e la realtà nessuno sa la fine dove sta il confine

 

Nessuno sa il confine

nessuno sa la fine

Io sono fisico ma anche politico

un corpo solido messo in un liquido

io sono ritmico ma anche melodico

un corpo liquido messo in un solido

 

fisico fisico fisico

mitico mitico mitico

solido solido solido

liquido liquido liquido

 

Io sono fisico

fisico fisico fisico

anche politico

mitico mitico mitico

un corpo solido

solido solido solido

messo in un liquido

liquido liquido liquido.


Segni del Tempo

1 LONTANO DA TUTTO Niccolò Fabi 5 38 23-mar-13
2 ROSE DI MARZO Casa del Vento 5 3 26-mar-13
3 SEGNI DEL TEMPO Luca Carboni 4 38 26-mar-13
4 NUDO PURO VERO Antonella Lo Coco 3 13 3-apr-13
5 I GOT RHYTHM Jovanotti 3 51 10-apr-13
6 LE RAGAZZE Luca Carboni 4 49 13-apr-13
7 LE CASE D’INVERNO Luca Carboni & Velvet 4 38 19-apr-13
8 PANICO Fabri Fibra & Neffa 4 12 22-apr-13
9 L’INIZIO Fabrizio Moro 3 16 6-mag-13
10 PRONTO A CORRERE Marco Mengoni 4 6 12-mag-13
11 GIOIA Modà 3 52 19-mag-13
12 IL NOME DELLE STELLE Max Gazzè 3 46 23-mag-13
13 INDIPENDENTE Niccolò Fabi 4 19 5-giu-13
14 I BACI VIETATI Perturbazione & Luca Carboni 3 23 7-giu-13
15 Baciami (e Portami a Ballare) Alex Britti 3 22 23-giu-13

Baciami (E portami a ballare)

Mi viene incontro la notte
quando cercavo di evitare l’impatto
si dice porta consiglio
ma è solamente un altro sporco ricatto
di quando andavo in vacanza è solo un vecchio ricordo abbandonato a sè

e se non porto pazienza mi ritrovo da solo
con la notte più lunga che c’è

apro una pagina nuova per dare un freno a questa italia che avanza
è un periodo cupo molte chiacchiere ma poca sostanza
mi viene incontro la vita e la ricevo sconvolto dalla vita che già c’era in me
e mi ritrovo basito in questo mondo di matti che per matti una cura non c’è

e allora baciami e portami a ballare
tu che sai come arricchire i giorni miei
fa che sparisca tutto il male
tu che sai farmi ritornare in me… oh ohhh

mi viene incontro la strada
dopo vent’anni che ci stavo correndo
cosa vuoi da me? m’ha domandato quasi quasi ridendo
quanti chilomentri andati, quante notti al volante inseguendo un sogno a metà
adesso che sono grande, faccio ancora domande, non si ferma la curiosità

e allora baciami e portami a ballare
tu che sai come riempire i giorni miei
fa che sparisca tutto il male
tu che sai farmi ritornare in me

e allora fa che sparisca la nebbia e la luna tornerà a brillare
fa che ritorni il sorriso nei pomeriggi da dimenticare
fa che ritorni il lavoro e l’entusiasmo dei giorni migliori
e poi fa che ritorni la gioia e che si riaccendano tutti i motori
baciami e portami a ballare
tu che sai come cambiare i giorni miei
fa che sparisca tutto il male
tu che sai farmi ritornare in me oh ohhh…


Baci Vietati

Chissà se son contento

oppure mi accontento di

non raccontare mai a nessuno

cosa sento.

Chissà se son contento…?

 

A mia madre non ho chiesto

com’è stato il primo bacio,

se si parlano d’amore

e se poi lo fanno ancora.

Il peccato originale

segna le generazioni:

siamo figli finché un giorno

diventiamo anche noi genitori.

 

Chissà se son contento,

chissà se mi accontento di

non raccontare mai a nessuno

cosa sento.

Chissà se son contento

oppure mi accontento di

non domandare mai a nessuno

cosa sente.

Chissà se son contento

oppure mi accontenterò.

 

Siamo diventati adulti

per abitudine e non ci

sorprendiamo più

delle battute manuali,

i porno, i cellulari,

gli astucci vuoti dei

preservativi abbandonati;

i baci in bocca a scuola

vietati, la trappola di amori

idealizzati.

 

Chissà se son contento

chissà se mi accontento di

non raccontare mai a nessuno

cosa sento.

Chissà se son contento

oppure mi accontento di

non domandare mai a nessuno

cosa sente.

 

Con mio padre non ho mai

parlato di sesso,

mi domando, con mio figlio farò lo stesso?

 

Chissà se son contento

oppure mi accontento di

non domandare mai a nessuno

cosa sente.

 

Con mio padre non ho mai

parlato di sesso,

mi domando, con mio figlio

farò lo stesso?

 

Chissà se mi accontenterò.

Baci Vietati 2