Archivio per la categoria ‘Poetry’

LE RONDINI

Pubblicato: 21 marzo 2012 in Italy Music, Music, Poetry, Spring 2012, Thinking

Le Rondini

Vorrei entrare dentro i fili di una radio

E volare sopra i tetti delle città

Incontrare le espressioni dialettali

Mescolarmi con l’odore del caffè

Fermarmi sul naso dei vecchi mentre leggono i giornali

E con la polvere dei sogni volare e volare

Al fresco delle stelle,, anche più in là

 

Sogni, tu sogni nel mare dei sogni.

 

Vorrei girare il cielo come le rondini

 

E ogni tanto fermarmi qua e là

Aver il nido sotto i tetti al fresco dei portici

 

E come loro quando è la sera chiudere gli occhi con semplicità.

 

Vorrei seguire ogni battito del mio cuore

 

Per capire cosa succede dentro

e cos’è che lo muove

 

Da dove viene ogni tanto questo strano dolore

Vorrei capire insomma che cos’è l’amore

Dov’è che si prende, dov’è che si dà

 

Sogni, tu sogni nel cielo dei sogni

Annunci

Libero di Andare

E QUANDO ARRIVO IN FONDO AL MONDO DOPO UNA CORSA INSIEME A TE

E QUANDO ARRIVO IN FONDO IN FONDO E L’AMORE ANCORA NON SO COS’È

E QUANDO ARRIVO IN FONDO ALLE PAROLE E DOPO NON SO PIÙ COSA C’È

FINISCONO LE STRADE E COMINCIANO SENTIERI RIPIDI

MI ACCORGO CHE SON LIBERO DI ANDARE E NON FERMARMI PIÙ!

E quando arrivo in fondo al mondo dopo una corsa insieme a te
E quando arrivo in fondo alle parole e dopo non so più cosa c’è
Finiscono le strade cominciano sentieri ripidi
Ti accorgi che siamo liberi di fare il bene e il male
Liberi di andare o di fermarci qui
E quando arrivo in fondo al mondo e non ho visto ancora niente sai
E quando arrivo in fondo alle parole e non ti ho detto niente mai
Finiscono le case e cominciano sentieri ripidi
Ti accorgi che siamo liberi di fare il bene e il male
Liberi di andare o di fermarci qui
E quando arrivo in fondo ai miei pensieri e scopro che un fondo poi non c’è
E quando arrivo in fondo in fondo e l’amore ancora non so cos’è
Finiscono le cose e cominciano pensieri ripidi
Ti accorgi che siamo liberi di fare il bene o il male
Liberi di andare e non fermarsi più

C’E’ SILENZIO…

Pubblicato: 14 novembre 2010 in Italy Music, Love, Music, Poetry, Thinking

c'è silenzio

C’è Silenzio
È silenzioso il tocco fertile dei seni
È silenzioso il tempo che si somma in te
Silenzioso è il passo di chi va a cercare
È silenzioso il credo dell’Amore aspettato

Ho camminato con la Musica
Io, disorientato e curioso, perso e rubato dal tempo
Ho sentito in me Coraggio e ho continuato
Gli occhi bassi che aspettavano il tramonto
Io, quasi di spalle al mondo
Sento Pace e mi accontento che sia adesso!

C’è silenzio quando vanno via i bambini
——E la casa resta vuota di rumori
C’è silenzio quando escono i giornali
È silenzioso il tocco…fertile…dei seni….
C’è silenzio quando apro il mio regalo
C’è un silenzio forte dopo un abbandono
C’è un silenzio che ti spegne fino al sonno
È silenzioso il tempo che si somma…in te.
Ma io oggi…io oggi… Ma io oggi…io oggi
Ma io oggi…io oggi Ma io oggi…io oggi
Ho camminato… con la musica sparata nelle orecchie—
poi….. quando ho guardato il cielo
………………non aveva più colori nè infinito…..
io….disorientato e curioso…
quasi a perdermi distratto e senza fiato…….
Per non aver paura…….del silenzio
C’è silenzio quando chiudono i portoni
E dalle scale forti scendono gli odori
Silenzioso è il passo di chi va a cercare….
È silenzioso il credo….. dell’amore ….. aspettato…..
Ma io oggi…io oggi… Ma io oggi…io oggi……
Ho camminato…. E ho sudato forte tanto da tremare
Poi….recuperato il fiato……ho sentito in me coraggio e ho continuato…..
Io…… perso o rubato dal tempo
Gli occhi bassi che aspettavano il tramonto…..
Io…..quasi di spalle al mondo
…………… Sento pace e mi accontento che sia adesso
Per non aver paura…….del silenzio
Per non aver paura…….del silenzio

LA NOSTRA STORIA…

Pubblicato: 4 luglio 2008 in Italy Music, Love, Poetry

E sotto questo cielo pienissimo di stelle
annuso l’aria fresca e sento la tua pelle
lontano sento voci di chi fa baldoria
in questa notte dolce penso alla NOSTRA STORIA
E sotto questo cielo che passano gli anni
noi siamo ancora bimbi, ma con i capelli bianchi
E SOTTO QUESTO CIELO CHE CI SIAMO INCONTRATI
NON SO SE E’ STATO IL CASO, PERO’ CI SIAMO AMATI
e abbiamo camminato in un mondo che va in fretta
e abbiamo rallentato quando ci siamo detti ‘aspetta’
e abbiamo visto tutto e non abbiamo visto niente
in mezzo a tante cose che cambiano velocemente
E CHISSA’ SE E’ SOLO UN GIOCO se le stelle ci hanno i fili
se qualcuno sa già tutto di questi bimbi nei cortili
SE E’ INUTILE SPERARE, SE E’ INUTILE LOTTARE
SE NON SERVE PREGARE, SE E’ INUTILE ANCHE AMARE
Ma abbiamo camminato e andremo avanti ancora
sputtanando tutto con una cazzata sola
Ma faremo ancora la pace e FAREMO ANCORA L’AMORE
E FAREMO SEMPRE DI TUTTO PER FARE DOLCE IL NOSTRO DOLORE
e sotto questo cielo che passano gli anni
divento ancora rosso come quando avevo quindici anni
per dirti che VORREI SPOSARTI dopo che abbiamo scelto il nome
così nostro figlio sarà il nostro testimone…
La nostra storia…
Iniziata con tante coincidenze… la nostra coincidenza 🙂
Una storia complessa, difficile da vivere, da spiegare, da raccontare…
Cosparsa di momenti stupenti, unici, indimenticabili.. ma anke di tanti momenti  di distacco, sofferenza, tristezza, malinconia…
E’ bello ricordare quando mi sorprendevi, correvi da me, mi cercavi.. ovunque..  tutte le sere intrise di infinita dolcezza, tenerezza e passione tra noi…